Errori da evitare se lavori nel medio online

4 errori da evitare durante il coaching online

Se vuoi essere un allenatore del web, vuoi divenire il più bravo possibile nel tuo lavoro prima di iniziare ad avere clientela. Ciò vuol dire imparare in ogni caso ciò che puoi sul coaching, estendere un livello di gioco per aiutare i clientela ed essere in grado di riprendersi quando qualcuno non funziona correttamente. Significa addirittura fare errori. Fare errori è una parte vitale in crescita di qualunque nuovo sforzo e, mentre non puoi evitarli tutti, si trovano 4 errori che dovresti evitare di fare come un nuovo coach online, perché ucciderà la tua attività ancor prima di cominciare.

errori da non fare

Le qualità di un buono allenatore

Fare tutto: le persone che fanno “quasi tutto” in realtà ottengono pochi effetti. Se sei uno scrittore, un allenatore, uno YouTuber, uno sviluppatore web e un internet marketer e una moglie ed madre (o marito ed padre) scoprirai che ogni i tuoi sforzi ne risentiranno perché stai cercando di fare eccessivamente. Concentrati su certe cose ed fallo bene.

Possedere un sito Web scadente: Sfortunatamente, uno degli altri problemi primarie dei nuovi allenatori è un sito Web orrendo; numerosi allenatori sembrano voler fare da soli il sito Web per risparmiare capitale, ma finiscono con un sito dall’aspetto amatoriale che non attirerà una singola sola anima. Assicurati di scorrere un po ‘di tempo e denaro per far risplendere il tuo sito web, perché è il tuo volto al mondo del web.

Concentrarsi esageratamente sulla formazione e certificazione: certi allenatori iniziano le loro attività e hanno alquanto denaro per investire e far crescere la loro pratica di coaching, ma finiscono per consumare tutto ciò che hanno in allenamento e poi si chiedono perché non hanno la possibilità di far iscrivere nessuno; questo non vuol ammettere che la formazione non sia essenziale – lo è sicuramente – ciononostante si desidera fare solo una formazione sufficiente per iniziare e investire nel proprio sito Web, attrezzature, strumenti e promuovere la propria attività di coaching.

Non avere soldi per iniziare e far crescere il loro business: poi, molti coach entrano nel business senza alcun genere di gruzzolo con i quali costruire i loro affari. Avrai bisogno di soldi per investire nella tua attività, perché il vecchio adagio ha ragione: devi spendere soldi per compiere soldi. Avrai voglia di risparmiare un po ‘per costruire la tua attività di coaching così come i soldi salvati per vivere se hai deciso di farlo a tempo pieno.
Guardare i segnali di pericolo: ci sono spesso segnali di allarme che si possono osservare quando si lavora con i clienti per individuare un problema molto tempo prima che ciò accada. Certo, ci vuole un po ‘di esperienza quindi potresti avere ancora qualche cliente problematico all’inizio che ti insinua ma solo imparare da ognuno e cercare quei segnali di avvertimento nei futuri client in modo da poterli tagliare prima che vada troppo lontano .